Acre

Dal sapore bruciate all’assaggio.

Come la carne di molte Russule e di molti Lattari.

Da non confondere con Amaro.

Aculei

Sono queste le fragili e piccole appendici spiniformi o aghiformi, più o meno appuntite, che rivestono la faccia inferiore del cappello dei funghi appartenenti alla famiglia delle Idnaceae.
Questi aculei sono rivestiti dall’imenio, formato dai basidi.

Aderenti

Annesse

Si definiscono con questo termine, le lamelle dei funghi, quando esse risultano unite al gambo solamente per un piccolo tratto della loro altezza, così sembra che si avvicinino e lo tocchino solamente.

Sinonimo di Annesse.

Adnate

Con questo termine, si definiscono le lamelle dei funghi, quando aderiscono con il loro filo, per tutta la loro altezza, al gambo del fungo.

 

 

Aghifoglie

Piante che hanno le foglie a lamina strtta, a forma di ago, come abete, larice, pino, ecc.

Sinonimo di conifere e contrapposto a latifoglie.

Allucinogene

Sono sostanze che, se vengono ingerite, danno luogo a fenomeni di allucinazione.

La sindrome allucinogena può essere provocata dalla ingestione di alcuni funghi che appartengono ai generi: Psycocybe, Stopharia, Inocybe.

Alveoli

Sono queste le fossette chepossono presentarsi più o meno ampie è più o meno profonde, caratterizzando il cappello di alcuni funghi.

Amaro

Che il sapore del chinino, del fiele.

Da non confondere con acre.

Anastomosate

Il termine definisce le lamelle, che sono presenti nella faccia inferiore del cappello di moltissimi funghi, quando,  in alcuni punti della loro superficie, si uniscono fra di loro a mezzo di grosse rughe, creando una sorta di reticolo.

Anello

E’ quella specie di cercine, molle e membranoso, più o meno largo, semplice nel genere Amanita, o doppio come in alcuni prataioli nel genere Agaricus.

Si trova, generalmente, nella parte alta del gambo che deriva dal velo parziale, che si univa al margine del cappello a protezione delle lamelle o dei pori dei tubuli come in alcune specie del genere Boletus (Anello di origine superiore), o dal velo generale (Anello di origine inferiore o Armilla) oppure da entrambi.

In certe specie, l’anello è fugace o mobile, come nel genere Lepiota.

error: I testi non si possono copiare.