Marasmius Oreades | Fungo Gambasecca

Marasmius Oreades | Fungo Gambasecca

Il Marasmius Oreades è un fungo commestibile e buono da mangiare anche se il gambo è da scartare. Conosciuto anche con il nome di fungo gamba secca oppure Fungo delle Ninfe della montagna.

Il Cappello del Marasmius Oreades

Il cappello del Marasmius Oreades misura tra i 2 e i 6 cm di diametro. Il colore del cappello è giallo rossastro e diventa col passare del tempo giallo nocciola oppure biancastro se il tempo è asciutto. Invece se il tempo è umido diventa giallo nocciola o color cuoio. La forma del cappello è emisferica per poi divenire campanulata e piana nei funghi più maturi.

Le Lamelle del Marasmius Oreades

Le lamelle sono di un bianco sporco che diventa poi di un colore simile a quello del cappello, ossia nocciola giallo. Le lamelle sono di uno spessore medio e molto spaziate. Sono anche disuguali tra di loro.

Il Gambo del del Marasmius Oreades

Il gambo misura dai 4 ai 10 cm di altezza e fino a mezzo centimetro di larghezza. Di solito è cilindrico. Alcune volte il piede è un po’ ingrossato. Sempre il piede è vellutato e di color crema con la base più chiara. Una particolarità: il gambo da giovane è ricoperto da una villosità bianca.

La Carne del Marasmius Oreades

La carne del marasmius oreades è bianca e soda. Nei funghi adulti è anche coriacea. Il profumo della carne del fungo gambasecca è caratteristico. Infatti il piacevole profumo di mandorle che emana il fungo Marasmius Oreades viene prodotto dal fungo durante la sua maturazione e proviene dalla piccolissima quantità di acido cianidrico che contiene. Questa piccola quantità non compromette la commestibilità del fungo.
Marasmius Oreades

Habitat e diffusione del fungo marasmius

Il fungo Marasmius Oreades è un fungo tipico dei Pascoli e anche dei prati. In Europa si trova distribuito quasi in tutti i paesi, uniformemente.
Lo si trova anche a tutte le altitudini e in gruppi di numerosi individui che spesso si trovano ordinati in cerchi o in saette. I cerchi sono il motivo del nominativo “fungo delle ninfee della montagna” e sono dei cerchi delle streghe con un diametro fino anche a 8 metri.
Il fungo “gambasecca” compare in primavera e inizia la sua crescita fino a proseguire per tutta la stagione fino all’autunno inoltrato. Se d’inverno si verificano dei giorni particolarmente caldi il fungo marasmius può ricomparire eccezionalmente.
Il marasmius lo si trova spesso tra le prime nascite di maggio e giugno in montagna dopo le prime piogge di inizio stagione.
Marasmius Oreades fungo gambasecca

La raccolta

La raccolta del fungo marasmius ha negli ultimi anni visto un notevole incremento. Questo è dovuto al fatto che molti raccoglitori hanno scoperto questo fungo commestibile che cresce anche nei parchi e nelle periferie delle città.
Il fatto che il fungo Marasmius Oreades somigli ad altre funghi più o meno tossici ha creato non pochi problemi. Non solo il fatto di mischiare qualche fungo tossico tra quelle commestibili è tuttora a causa di vari avvelenamenti ma anche il fatto che molti raccoglitori di funghi prendono i gambasecca sui bordi delle strade in zone alquanto inquinate.

Gastronomia e ricette

Il cappello seppur piccolo del fungo marasmius racchiude una grande fragranza che è molto ricercata in cucina. Questo fungo è quindi molto interessante dal punto di vista gastronomico.

Fungo Marasmius Gambasecca con Asparagi

Una ricetta utile a valorizzare ed esaltare la fragranza del marasmus è prepararlo in salsa di asparagi. Si procede in questo modo: pulire e lavare mezzo chilo di marasmus, cuocere 350 grammi di asparagi e passare le parti più tenere come un setaccio.
Amalgamare la crema ottenuta con un po’ di maionese preparata al momento. Poi ricoprire con questa crema i cappelli dell’Erasmus disponendoli elegantemente su un piatto.

Crema di Crema di Gambasecca per Spaghetti

Utilizzando olio burro Aglio cipolla e un po’ di prezzemolo cuocere la le gambe secche che avete raccolto. Passate le passate le poi al setaccio e rimettete la crema sul fuoco basso aggiungendo burro fresco e alcune cucchiaiate di formaggio grana con un po’ di panna.
Con la crema ottenuta si può condire un piatto di spaghetti di tagliatelle o pappardelle.  Si può anche usare questa Crema per servire i crostini passati nel burro oppure si può aggiungerla a un ragù di carne o sopra un toast al prosciutto.
Il fungo gambasecca si presta bene anche per essere essiccato così che successivamente si può polverizzarlo e miscelarlo ad altri funghi meno pregiati e meno profumati.
Il fungo Marasmius Oreades può essere raccolto anche dopo che si è essiccato in natura. In ogni caso in gastronomia si usa solamente il cappello perché il gambo risulta dei consistenza legnosa è troppo dura.

CARTA D’IDENTITA’

DIAMETRO CAPPELLO: 2-6 cm
COLORE CAPPELLO: Giallo Ocra- Nocciola
ALTEZZA GAMBO: 4-8 cm
COLORE GAMBO: bianco nocciola
LAMELLE: nocciola
CARNE: Biancastra
ODORE: Gradevole
SAPORE: Dolciastro
SPORE: bianche
HABITAT: prati con erba
COMMESTIBILITA’: Ottimo

Hai trovato quello che cercavi? Guarda anche qui:

Ti è piaciuto l'articolo? Votalo!
[Totale: 4 Media: 3.8]

Lascia un commento

error: I testi non si possono copiare.