Pleurotus Ostreatus | Funghi Pleurotus

Il Pleurotus Ostreatus è un fungo piuttosto comune, commestibile e considerato buono. Chiamati anche funghi orecchioni, i funghi pleurotus appartengono alla famiglia delle Pleurotaceae e sono una specie che si presta bene anche alla coltivazione grazie alla quale posso dare grandi soddisfazioni agli appassionati che vorranno provarla.

Alcuni Pleurotus Ostreatus Funghi Orecchioni
Alcuni Pleurotus Ostreatus cresciuti su un umido tronco ricoperto da muschio

Altri Nomi dei Funghi Pleurotus

Il Pleurotus Ostreatus viene chiamato comunemente fungo orecchione, orecchietta, gelone, Agarico Ostreato, meno comunemente come fungo orecchio. Fuori dall’Italia lo si chiama anche “Fungo ostrica” (Oyster Mushroom).

Altri esemplari apparteneneti alla famiglia dei “Pleuroto” sono il Pleurotus Cornucopiae, il Pleurotus Dryinus (detto Pleuroto delle Querce), il Pleuroto Djamor, il Pleurotus Ferulae (anche detto Cardoncello), il Plerotus Opuntiae.

Pleurotus Ostreatus (Funghi Orecchioni): Descrizione

Il cappello del fungo orecchione è molto carnoso. Inizialmente è convesso e poi diventa prima piano e alla fine a forma di conchiglia (si chiama ostreatus per via del cappello a guscio di ostrica).

La superficie dei funghi Pleurotus Ostreatus è liscia ed anche lucida. Spesso la superficie del cappello è anche ondulata. All’inizio della crescita il cappello è indistinguibile dal gambo. Poi assume la forma ad ostrica per poi passare ad una forma a spatola o ventaglio una volta che il fungo è nella fase adulta. Nel centro sulla parte superiore spesso si forma una depressione.

Gambo del Pleurotus Ostreatus

Il gambo è molto compatto e sodo. In alto il gambo è esile e alla base invece è ingrossato. La base è spesso ricoperta da una villosità fine e biancastra, lanugginosa. L’inserzione sul cappello è sempre eccentrica e anche laterale.

Lamelle del Pleurotus Ostreatus

Le lamelle sono molto fitte, ramificate. Decorrono lungo parte del gambo. Il colore delle lamelle può andare dal bianco con sfumature crema al bianco con sfumature color avorio fino al grigiastro.

pleurotus ostreatus lamelle funghi pleurotus
Particolare delle Lamelle del Pleurotus Ostreatus

Carne del Pleurotus Ostreatus

La carne è compatta ma tenera. Il colore è bianco, l’odore è gradevole ed il sapore dolciastro. Non profuma molto anzi è quasi inodore.

Pleurotus Ostreatus (Funghi Orecchioni): Variabilità Aspetto

La colorazione del cappello dei funghi orecchioni passa dal grigio scuro con sfumature violette al nocciola chiaro, anche fino al nocciola scuro. Le tonalità che assume possono essere brunastro – scure, bruno – rossicce, nero-violacee fino ad azzurro-ardesia quando è nello stadio finale, ossia quando tende ad impallidire e a sbiancarsi.

Il gambo può essere molto sviluppato ma anche breve. Di forma cilindrica irregolare di solito è corto e tozzo.

Periodi di Crescita

Il periodo di crescita del pleurotus ostreatus è autunno – inverno . Di solito compare a fine autunno e prolunga la stagione della sua crescita fino a primavera. Lo sviluppo si ferma con il gelo ma se le giornate diventano miti allora riprende rapidamente a crescere.

Pleurotus Ostreatus (Funghi Orecchioni): Habitat

Il Pleurotus è un fungo saprofita e solo occasionalmente un fungo parassita. Si attacca alle ceppaie sopratutto di pioppi e gelsi.

I funghi orecchioni si sviluppano in piccoli gruppi di individui molto ravvicinati tra di loro. Spesso i vari cappelli dei vari individui si sovrappongono gli uni con gli altri come le tegole di una tettoia.

Questi funghi si sviluppano sui tronchi anche a notevole altezza dal suolo. Di solito crescono su tronchi di latifoglie e raramente sulle conifere. Molto diffuso anche nei parchi cittadini e anche ai margini di strade ed autostrade. Questo fungo può crescere dalla pianura alla montagna e può essere facilmente coltivato.

A tale fine esistono in commercio dei box preconfezionati di substrato pieno di spore di pleurotus che possono essere comodamente fatti crescere a casa.

pleurotus ostreatus

Coltivazione del Pleurotus

La coltivazione dei funghi pleurotus può dare grandi soddisfazioni. Ci sono due modi per coltivare questo fungo, come anche altri funghi ad esempio il Pioppino. Il primo modo è una coltivazione “manuale” a terra ed il secondo, quello che consigliamo, è una coltivazione “industriale” tramite substrati (balle) già preparati e comodamente acquistabili da casa.

Ne abbiamo parlato tanto in questa pagina: balle di funghi pleurotus.

Funghi Pleurotus coltivazione manuale “a terra”:

D’inverno si tagliano dei tronchi, possibilmente di pioppo, dal diametro superiore ai 20 cm. E’ importante il periodo invernale perché l’albero deve aver smesso di vegetare. Una volta tagliati, i ceppi si conservano in un luogo ombreggiato, in piedi, in attesa dell’utilizzo, che di solito avviene nel periodo di aprile – giugno.

Adesso i tronchi vengono accorciati fino ad ottenere segmenti di 30 cm e si scava una fossa larga 1 metro e profonda 120 cm. Sul fondo della fossa si mette uno strato di micelio del fungo e sopra dei tronchi messi verticalmente. Poi ancora uno strato di micelio e tronchi e cosi via. Adesso si ricopre la parte superiore con delle tavole e un foglio di plastica per poi usare anche uno strato di terreno di 15 cm.

Il calore e l’umidità che si formeranno all’interno della fossa faranno in modo da favorire la distribuzione del micelio su tutti i tronchi tagliati. A settembre si tolgono tutti i tronchi e si interrano uno a uno per 15 cm, distanziati 30 cm tra di loro. Dopo una ventina di giorni inizierà la produzione che si ripeterà ad ogni stagione successiva.

Pleurotus coltivazione con Substrato Industriale:

Questo è un modo di coltivazione del pleurotus che tutti possono fare direttamente e comodamente a casa propria, senza bisogno di terreno o spazio.

In questo caso non si usano tronchi tagliati ma dei piccoli “cubi” di substrato, composto da paglia, mais, grano e leguminose. Questo composto pastorizzato viene inseminato con le culture di micelio e poi viene insaccato dentro un contenitore di plastica.

Il “cubo” cosi composto è già pronto per l’incubazione che dura circa 20 giorni e va fatta in un luogo avente la temperatura di circa 25°. Una volta che il micelio ha invaso tutto il cubo, si toglie la plastica e si posiziona il cubo su uno scaffale o comunque in un luogo soleggiato e che mantenga una temperatura di circa 15°.

Il composto continuerà a produrre funghi a cicli, interrotti artificialmente da abbassamenti della temperatura artificiali.

coltivare-funghi-pleurotus-ostreatus
Coltivazione tramite substrato già preparato

Funghi Pleurotus Ricette

L’interesse gastronomico dei Funghi Orecchione è dato da due fattori. Il primo è la buona commestibilità del fungo. Il secondo è il fatto che il Pleurotus Ostreatus si può coltivare facilmente (come abbiamo scritto nel paragrafo precedente).

Il fungo orecchione può essere cucinato in vari modi. Sono abbastanza noti i funghi pleurotus al forno gratinati oppure i funghi pleurotus impanati. In generale possono essere fatti sulla graticola, impanati al burro o in umido. Sono ottimi anche se vengono conservati sott’olio.

Il gambo spesso si consiglia di eliminarlo essendo poco tenero e troppo legnoso. Per quanto riguarda la pulizia invece i funghi pleurotus basta pulirli come tutti gli altri tipi di funghi.

Pleurotus alla Graticola

Il pleurotus è ottimo da cucinare alla graticola sia con che senza ripieno. Risulta ottimo anche impanato come fosse una cotoletta, sopratutto se gli esemplari sono di carne morbida.

Pleurotus condito con olio

Dopo una breve bollitura di un paio di minuti il fungo orecchione puù essere consumato crudo, condito con olio, limone, sale e pepe.

Pleurotus farcito

Sempre dopo una pre-bollitura di un paio di minuti, il fungo orecchione può essere farcito con maionese e guarnito con prezzemolo e erba cipollina tritata. Per bollire il fungo pleurotus in questo caso si aggiunge dell’aceto all’acqua, con sale e pepe e si consiglia di usare esemplari giovani.

Pleurotus sott’olio

Il fungo orecchione se messo sott’olio o anche sotto aceto mantiene la sua carnosità. Grazie a questa preparazione il pleurotus è adatto ad essere usato per ripieni, insalate di riso, insalate russe etc…

Pleurotus essiccato

L’orecchione si adatta anche per essere essiccato e anche polverizzato. Si consiglia di questo caso di aggiungere alla polvere del fungo pleurotus polveri di funghi più aromatici rispetto al pleurotus.

 

CARTA D’IDENTITA’

DIAMETRO CAPPELLO: 5-15 cm
COLORE CAPPELLO: Grigio-Violaceo
ALTEZZA GAMBO: 3-6 cm
COLORE GAMBO: bianco
LAMELLE: Bianche
CARNE: Bianca
ODORE: Gradevole
SAPORE: Dolce
SPORE: Lillacine
HABITAT: Latifoglie
COMMESTIBILITA’: Buono

Hai trovato quello che cercavi? Guarda anche qui:

Lascia un commento

error: I testi non si possono copiare.