Coriolus versicolor | Trametes versicolor

Coriolus versicolor | Trametes versicolor

Il Coriolus versicolor (o Trametes versicolor) è un fungo che cresce tutto l’anno.

Ha una tipica forma a ventaglio e striature caratteristiche e variopinte lungo tutto il suo corpo.

E’ anche conosciuto col nome di Trametes versicolor .

Introduzione al Trametes versicolor

E’ un fungo della classe Basidiomycetes e  appartiene alla famiglia delle Polyporaceae.

Il Trametes versicolor è una specie molto comune in tutto il continente Europeo ma anche in tutto il resto del mondo.

Spesso si sviluppa su tronchi di alberi morti e sulle ceppaie di legna destinata alla riproduzione e alla coltivazione dei funghi Pioppini ed è molto resistente nel tempo e anche alle basse temperature.

Inizialmente si comporta da parassita attaccandosi alla pianta ospite ormai indebolita, poi, successivamente,alla morte dell’albero ospite, da saprofita.

La funzione da saprofita che svolge questo fungo è molto importante perché decompone il legno e restituisce al terreno tutte le sostanze nutrienti e i sali minerali che contiene.

Questo caratteristico e comune fungo dalla forma a mensola e dal carpoforo variopinto , è noto per la variabilità del suo colore.

Caratteristica, questa delle varie colorazioni, da cui prende il nome di ” versicolor “.

Anche se non commestibile per l’uomo, questo fungo parassita riscuote un notevole interesse della comunità scientifica.

Pare infatti che abbia proprietà anti-cancerogene e attualmente è usato in micoterapia per i gatti e i cani con tumori, linfomi o affezioni virali.

Coriolus versicolor | Trametes versicolor

Descrizione:

Il corpo del Coriolus versicolor è di solito a forma di grossi palchi o mensole sovrapposte.

Il corpo è sottile, elastico e coriaceo.

La forma è a ventaglio con un margine leggermente ondulato.

Lungo tutta la superficie del corpo ci sono numerose striature concentriche.

Alcune sono vellutate ed opache, altre lisce e lucide.

Coriolus versicolor | Trametes versicolor

Il cappello del Trametes versicolor

La colorazione del cappello del Coriolus versicolor o Trametes versicolor è molto variabile.

Si possono trovare versicolor  con un cappello con striature dal nero al verdastro, con sfumature azzurre, ma anche sul bruno scuro o rosso.

La parte inferiore del cappello è diversa.

E’ formata da piccoli e brevi tubuli di colori biancastro con pori molto piccoli.

La superficie  non è più vellutata, ma porosa e di colore leggermente ocra, assomiglia ad una spugna rigida.

Questa è la parte fertile.

I pori del Trametes versicolor

Dai pori di questa “spugna”, cadono le spore che verranno disperse nell’ambiente circostante.

All’inizio sono piccolissimi, circolari e bianchi e poi dopo divengono gialli o bruno (ce ne sono 4-5 a millimetro quadrato)

Coriolus versicolor | Trametes versicolor

Le spore del Trametes versicolor

Le spore sono cilindriche o appena arcuate, di colore ocra-crema in massa, lisce, con apice evidente.

Le dimensioni 6,5-8,5 x 1,5-2,5 µ.

La carne del Trametes versicolor

La carne è sottile e coriacea, ha odore tipicamente “fungino”, gradevole e con un sapore abbastanza buono e dolciastro.

Habitat del Coriolus versicolor

Il fungo Coriolus o Trametes versicolor si sviluppa sopra il legno morto degli alberi, ma anche su piante ancora vive e vegete.

I palchi del versicolor prediligono le latifoglie, che decora con le sue sculture naturali delicate e fantasiose.

Querce, faggi, olmi e castagni, sono le essenze preferite, più di rado le conifere.

E’ possibile incontrarlo anche in luoghi stranissimi, come le traversine in legno della ferrovia.

Cresce tutto l’anno, dal mare alla montagna, anche in città.

Specie simili  a l Coriolus versicolor

È possibile confonderlo con la Bjerkandera adusta, con la quale condivide l’habitat oppure con Pseudotrametes gibbosa.

Proprietà medicinali del Coriolus versicolor

Nonostante sia un fungo legnoso e praticamente non commestibile anche se non tossico, ha numerose proprietà medicinali e curative.

Possiede un grande valore energetico.

Contiene fibre vegetali che migliorano la digestione, è ricco di vitamina B6 e B12 che hanno effetti benefici sulle cellule del cervello e del sistema nervoso.

Ha anche un alto valore immunostimolante, è antibiotico e antivirale naturale.

E’ utile nelle affezioni invernali come prevenzione delle malattie provocate da virus e in molte altre e varie applicazioni.

Fin dal 1965 in Giappone è studiato e ne viene estratto un polisaccaride che, dopo numerosi studi e sperimentazioni, ha determinato la creazione di immunostimolanti.

E’ stata quindi dimostrata l’azione di questi principi antitumorali e anti metastasi e addirittura preventivi.

Nella medicina cinese viene usato specialmente negli anziani per le affezioni degenerative, nei problemi respiratori e per dare nuova energia.

CARTA D’IDENTITA’

CORPO FRUTTIFERO: 4-10 cm Diametro
COLORE CAPPELLO: variabile
ALTEZZA CORPO: 0,1-0,4 cm
PORI: bianchi
CARNE: Bianca
ODORE: Fungino
SAPORE: Fungino
SPORE: bianche
HABITAT: latifoglie e conifere
COMMESTIBILITA’: NON COMMESTIBILE
Hai trovato quello che cercavi? Guarda anche qui:

Lascia un commento

error: I testi non si possono copiare.